Sosta forzata

Sosta forzata

22/05/2013 Uncategorized 4


Delle cose che più amo dei libri, è poterli condividere. Leggere non è rimanere soli. Leggere è vivere tante vite e condividerle nell’esistenza quotidiana, in un circolo virtuoso che crea legami infiniti. Proprio per questa mia convinzione è doloroso comunicarvi che per un mese circa non scriverò più sul blog. Ovviamente non è un addio, ma un arrivederci. Il motivo è banale: devo concentrarmi al massimo sulla tappa più dura del mio ciclo, ormai al termine, di studi letterari. Trattasi dell’odiato esame di latino, croce e delizia (più croce che delizia) che mi sta facendo penare come nessun altra prova. Spero di tornare vincitore. Ma se vincitore non sarò, tornerò comunque, dopo aver perso una battaglia, e pronto a ricominciare, e vincere la guerra. E’ brutto se dico “Pregate per me”? Sì, è brutto. Preferisco un “Leggete per me”.

4 risposte

  1. stefania ha detto:

    spero che riesca a condividere con te la passione per i libri! Ti aspetto da me.

  2. Anonimo ha detto:

    In bocca al lupo! Ce la farai, torna vincitore!

  3. Monica ha detto:

    In bocca al lupo!! Decisamente una brutta bestia il latino…
    Ti aspettiamo!

  4. Anonimo ha detto:

    Nullum magnum ingenium mixtura demientiae!
    Torrna presto…. M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi