Dalla Cina con …stupore: la Bookworm

Dalla Cina con …stupore: la Bookworm

11/04/2016 Viva le biblioteche 0
Siete abituati a pensare ai cinesi solamente come gestori di ristoranti o venditori di materiali scadenti? Ebbene, in Cina forse le cose non sono proprio così o, almeno, non per tutti. In tre città, Beijing, Suzhou e Chengdu, hanno sede particolari strutture che fondono il prestito bibliotecario con la ristorazione e la diffusione culturale. Questa catena in via di espansione si chiama Bookworm e ha nel proprio interno un ristorante e spazi dove consumare il pasto tra i libri. Il prestito bibliotecario è possibile dopo la registrazione sul sito, dove si può trovare anche il catalogo. Naturalmente vi è la possibilità di comprare libri. Altro splendore è l’organizzazione a favore di eventi culturali. Si tengono infatti un festival letterario e diversi incontri con l’autore. 
Che alle tante cose che della Cina non vorremmo, ce ne siano altre di interessanti come queste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi