Rianimazione letteraria di poesia intensiva a Ravenna

All’ospedale di Ravenna esiste  un “reparto” del tutto particolare. Si chiama RiANIMAzione letteraria di poesia intensiva ed è stato ideato, ed è tutt’ora gestito, da Livia Santini (nella foto), insegnante che nella sua veste di volontaria di lungo corso ha intuito l’importanza di creare spazi di libertà in un luogo chiuso come l’ospedale attraverso libri, interviste e iniziative ludiche di vario tipo.

STORIA: La Rianimazione Letteraria è nata nel dicembre del 2015. Livia Santini ha iniziato facendo partecipare scrittori e intellettuali a presentazioni di libri e a interviste in ospedale invitando i degenti con i loro familiari, ma anche tutto il personale, a presenziare per ritagliarsi uno spazio di libertà mentale dal dolore e dalle fatiche. Da giugno 2016 è stata costituita una biblioteca all’interno del nosocomio, gestita da volontari. La biblioteca è stata intitolata all’assessore Enrico Liverani, prematuramente scomparso a dicembre 2015. Le due realtà hanno iniziato a collaborare per offrire un servizio di umanizzazione dell’ambiente ospedaliero che tutt’ora è molto attivo.

COME: Le attività della Rianimazione Letteraria vengono svolte nel pomeriggio della domenica, giorno in cui in ospedale il tempo è sospeso e le visite dei parenti si svolgono in un clima asettico e di difficile attesa. Livia Santini ha creato tutta una serie di contatti e partnership per poter avere da subito nomi eccellenti della letteratura, ma anche protagonisti di vicende umane particolari in grado di dialogare con il pubblico e di condividere una comune sofferenza.
La biblioteca Enrico Liverani svolge attività di prestito bibliotecario e si presta come aula di lettura. E’ gestita da un gruppo di volontari straordinari che si impegnano dal 2016 a tenerla aperta dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17.30.

DOVE: La maggior parte degli incontri avviene nell’aula magna, al 7°piano dell’ospedale di Ravenna, ma può capitare che alcune iniziative abbiano luogo all’interno dei reparti perché la Rianimazione Intensiva è aperta alle iniziative più disparate che possono avvenire anche al letto dei pazienti.
Anche la biblioteca è situata all’interno del nosocomio.

Per maggiori informazioni 0544.285756 – bibliotecaliverani@classense.ra.it
oppure 338/9900602 – livia.santini@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi