Malinteso a Mosca (9+)

Malinteso a Mosca (9+)

08/10/2019 Consigli di lettura 0

 

 

Questo è uno dei tanti libri che la mia amica Cristina mi ha prestato e che hanno giaciuto un tempo indefinito nella mia libreria, in attesa di essere letto e restituito. Non so perché ho aspettato tanto ma, se lo avessi lasciato sullo scaffale e vi avessi rinunciato, avrei commesso un grave errore

TRAMA: sono gli anni Sessanta. Nicole e André sono due professori in pensione, entrambi sessantenni.Vivono a Parigi e partono per Mosca, dove vive la figlia di lui. Tutto appare inizialmente quasi banale: una visita come già ne avevano fatte. Ma ad un certo punto i due litigano. Non è un litigio motivato. Semplicemente, come spesso accade, una sciocchezza scatena un incendio. Con un finale inaspettato.

COMMENTI: leggere Simone de Beauvoir è sempre un’esperienza. La sua scrittura è un magnifico arabesco. Ti entra dentro e porta alla luce le tue emozioni e descrive cose del lettore che neppure lui stesso sapeva di avere in animo.
E’ interessante per i più giovani poter sentir parlare di una Mosca appartenente all’Unione Sovietica, anche se vi sono solo pochi accenni alle questioni politiche.
Un libro come questo dovrebbe essere letto da tutti coloro che vogliono formare una coppia.

L’AUTRICE: nata a Parigi il 9 gennaio del 1908, è stata fra le scrittrici e pensatrici più influenti del Novecento. Scrittrice di numerosi romanzi, il suo lavoro monumentale e più conosciuto è Il secondo sesso del 1949. Esso è considerato la pietra miliare del femminismo. Fu compagna e collaboratrice di Jean-Paul Sartre.
Muore a Parigi il 14 aprile del 1986

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi