Le ragazze di Pompei (9-)

Le ragazze di Pompei (9-)

05/11/2019 Consigli di lettura 0

 

 

Il mio amore per la Storia antica, unitamente a quello per un’autrice che sa scrivere bene, mi hanno indotto a iniziare questo libro divertente, intelligente e colto. Trovare queste qualità unite insieme non è sempre facile.

TRAMA: il romanzo appare come un fedele studio di un libro ritrovato e ambientato nella Roma neroniana in cui vengono riportate le storie che il manoscritto permette di leggere. E’ una sorta di Satyricon al femminile: divertente, osceno in alcune parti, ma scritto con maestria. La protagonista è Vibia Tirrena, figlia di un libraio di Pompei, desiderosa di rimanere una donna indipendente nonostante le difficoltà che i costumi sociali impongono. Costumi che gestisce con maestria avendo lei due mariti e tre figli, nessuno dei quali è veramente suo.

COMMENTI: splendidamente ironico, il libro permette di conoscere usi e costumi di una Pompei non mitica, ma quotidiana. La narrazione è estremamente moderna così da permettere al lettore di immergersi nell’antica Roma, considerando l’ambiente descritto coevo a lui.

L’AUTRICE: nata a Napoli il 14 novembre 1948, Carmen Covito raggiunge la notorietà internazionale con il romanzo La bruttina stagionata. Insegnante di lettere, traduttrice ed esperta di cultura giapponese, Covito continua ad alternare il lavoro di scrittrice con queste attività. Vive e lavora a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi