05/10/2020 studi sulla biblioterapia 0

 

How to select reading for application of pedagogicalbibliotherapy? Insights from prospective teachers’ identification processes è uno studio finlandese del 2019, che indaga la possibilità di utilizzare la biblioterapia durante il percorso di studi degli insegnanti di matematica.

DESCRIZIONE DELL’ARTICOLO

Gli insegnanti di matematica si occupano di una materia tecnica, che ha dei risvolti emotivi sia per chi la insegna sia per chi la apprende. La biblioterapia pedagogica, concetto che viene pertinentemente coniato in questo articolo, può essere utilizzata per far comprendere al futuro insegnante il proprio ruolo e la possibilità di superare i limiti che pensa di avere nell’insegnamento. Inoltre, la possibilità di esplorare i vissuti emotivi di altri attraverso la lettura può aiutare a migliorare le proprie strategie di insegnamento.
Per capire l’efficacia della bibioterapia pedagogica e individuare il tipo di letture più adatte, si è focalizzato lo studio sul raggiungimento della prima fase delle dinamiche della biblioterapia, ovvero l’identificazione. Per aumentare tale traguardo, sono stati fatti leggere ai futuri insengnanti racconti biografici di chi ha avuto timori e difficoltà nell’insegnamento della matematica, utilizzando lo studio del lessico che poi hanno utilizzato nel descriver ciò che pensavano del protagonista del racconto. I risultati sono incoraggianti perché dimostrano come l’evocazione emotiva delle difficoltà porti all’individuazione di possibili soluzioni, rendendo le letture uno stimolo al cambiamento. Inoltre, in chi si sentiva inadeguato all’insegnamento della matematica, magari per un passato di studente in difficoltà con la materia, la biblioterapia pedagogica ha permesso di interrompere le opinioni negative sulla matematica, permettendo di superare il disagio e diventare maggiormente propositivo nel proprio training formativo.

CONCLUSIONI

La biblioterapia è qui chiaramente vista come uno strumento pedagogico, senza che la parola “terapia” diventi, come spesso accade in Italia, fraintendente. I risultati incoraggianti su una materia qual è l’insegnamento della matematica dimostra che spostare l’attenzione dalle nozioni alle emozioni attraverso la biblioterapia possa formare insegnanti di materie tecniche in grado di sviluppare strategie d’insegnamento migliori e di superare le proprie inibizioni. La paura per la matematica può tradursi in un abbassamento delle aspettative verso i propri studenti e verso la materia, rendendo pericolosamente inefficace l’insegnamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi