Blog

La lunga notte del Dottor Galvan

Questo libro lo devo proprio consigliare a Nicoletta e a tutti i colleghi e colleghe infermiere, e pure ai medici che in una notte tranquilla magari riescono a leggere qualche pagina. Si tratta del libro di Daniel Pennac La lunga notte del dottor Galvan. A me era stato consigliato sempre da una collega, ma ero…
Leggi tutto


05/02/2011 0

Biblioterapia senza commenti

Se non riesci ad essere un pino sulla cima della collina,sii un arbusto nella valle.Ma sii il migliore arbusto sul fianco della collina.Sii un cespuglio se non riesci ad essere un albero.Se non riesci ad essere una strada, sii un semplicemente un sentiero.Se non riesci ad essere il sole, sii una stella.Non è per la…
Leggi tutto


04/02/2011 0

150° anniversario per l’Unità d’Italia e letteratura

Fatico a comprendere il significato della commemorazione del 150° anniversario per l’Unità d’Italia. Fatico a comprendere il vero significato, non quello che ci obbliga a parlarne perchè c’è una scadenza cui non possiamo sottrarci. Unità d’Italia sembra un termine che è più un ostacolo che una risorsa. Federalismo, secessione, lotte politiche interne:tutto ci dà l’impressione…
Leggi tutto


03/02/2011 0

I primi passi verso la Biblioterapia Clinica

Non conosco nei dettagli i contenuti del corso che il CESPI (centro studi professioni sanitarie) propone. E’ denominato Un libro nel camice e mi dà l’idea che qualcosa inizi a muoversi nell’ambito della Biblioterapia Clinica. In questi corsi si insegna ad usare la letteratura e tentando di portarla al capezzale dei pazienti, non per mezzo…
Leggi tutto


01/02/2011 0

Nuove frontiere per i libri: il Bibliobus

Non immaginavo proprio potesse esistere anche la biblioteca itinerante, un servizio per portare questo luogo a molti sconosciuto vicino alla gente. Appena ne ho letto mi sono fatto prendere dall’euforia. Sai che bello fare Biblioterapia d’estate, in mezzo a una piazza, con la biblioteca che ti segue e ti permette di frugare liberamente, con i…
Leggi tutto


01/02/2011 0

L’importanza della lettura ad alta voce

Da dove origina la sete di lettura? Avete mai pensato al perché amate i libri o non li amate? Ricordo con entusiasmo la lettura del mio primo libro e lo conservo ancora. Avevo otto anni e rispetto ad altri, quel libro mi ha preso come pochi. Era di Astrid Lindgren, l’autrice di Pippicalzelunghe, ma quella…
Leggi tutto


30/01/2011 0

Biblioterapia che passione

In questi giorni ho dovuto cercare dei testi da usare agli incontri di Biblioterapia che facessero ragionare sui ricordi. Non è stato facile. L’incontro era alla sera e ho raggiunto il mio obiettivo nel tardo pomeriggio. Spesso quando cerco i testi mi sembra di non riuscire a trovarne mai. Mi capita spesso di trovarli all’ultimo…
Leggi tutto


29/01/2011 0

Leggere per ricordare

Mi è capitato di pensare ad un amico dei miei genitori. Beppino lo chiamavano o il “comunista”. E’ morto già da parecchi anni. Io lo ricordo quando veniva a casa nostra e intavolava appassionate discussioni di politica, difendendo la sua idea. Un omone grande, con la voce che riempiva la stanza, eppure docile e gentile…
Leggi tutto


28/01/2011 0

Il sentimento sulla carta

Esattamente centotrent’anni fa moriva Dostoevskij, nome che ai più evoca l’idea di un pacco da leggere senza poterne mai neppure immaginare la fine. Credo invece che questo anniversario dovrebbe servirci per guardare ai classici che tutto hanno nelle loro opere, tranne la noia. Dove iniziare per un approccio felice con autori impegnativi come questi? Credo…
Leggi tutto


27/01/2011 0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi